CHI SIAMO

INTERAZIONE: due membri del gruppo a Bruxelles per il Forum Internazionale per il Dialogo tra le Civiltà

https://www.cagliarilivemagazine.it/gruppo-interazione-da-cagliari-a-bruxelles-per-lainaugurazione-del-centro-arabo-europ.htm?fbclid=IwAR053Y9Ko7hKpNJYLuMCW30jfbVtZ5Rs0_YETt0qlIkjYHqqheIxjCPXNQ8
https://www.gazzettasarda.com/contenuto/0/11/204847/interazione-una-delegazione-ha-partecipato-a-bruxelles-allinaugurazione-del-centro-arabo-europeo-per-la-multiculturalita

Gruppo Interazione: una delegazione da Cagliri ha partecipato a Bruxelles all’inaugurazione del Centro Arabo-Europeo perla Multiculturalità

          L’impegno per  la diffusione di ideali di tolleranza e pace che il gruppo Interazione sta portando avanti da anni in Sardegna, supera i confini del Mediterraneo per portare la propria testimonianza su scala Europea: nel pomeriggio di sabato 2 luglio il Dott. Mohamad Doreid, responsabile in Europa  per la sezione cultura dell’Unione Culturale Libanese nel Mondo e Nicola Oi, presidente della Chiesa di Scientology della Sardegna, entrambi fondatori del gruppo civico Interazione, hanno partecipato all’evento inaugurale del Centro Arabo-Europeo per la Multiculturalità (C.C.E.A.M.).

          Il C.C.E.A.M. è stato istituito dal Dott. Muhammad Al-Shammari e con l’evento che si è svolto sabato 2 luglio è stato inaugurato il Forum Internazionale per il Dialogo tra le Civiltà alla presenza di intellettuali, accademici, artisti, poeti provenienti da paesi arabi, inclusi curdi e yazidi, hanno presentato attività nel loro abito storico e nella loro bella cultura, che hanno ottenuto l’approvazione del pubblico. L’ideale comune è stato di adoperarsi in favore di una vita libera e dignitosa per ogni individuo, attraverso il patrimonio interconnesso che ci è stato donato nel tempo dalle civiltà che ci hanno preceduto.

          L’evento si è tenuto presso la Chiesa di Scientology di Bruxelles ed è iniziato con l’Esposizione Internazionale di Belle Arti e Patrimonio della Calligrafia Araba con la sua meravigliosa immagine creativa dai tocchi degli artisti creativi: Professor Maher Aziz, la signora Manar Thebian e Professor Arif Mahmoud hanno  deliziato i partecipanti con le loro opere e fatto fare un tour guidato con la spiegazione degli elementi rappresentati in ogni opera. Il forum culturale si è aperto col discorso del presidente del C.C.E.A.M. che ha fatto un excursus storico attraverso i contributi culturali portati dalle civiltà che si sono susseguite, a partire da quella Mesopotamica. Il proseguo ha visto la proiezione di un filmato prodotto dal ricercatore in Civiltà, il professor Ahmed Omar, specialista in salute olistica, residente in Norvegia, e membro del Centro per il multiculturalismo del Consiglio Europeo-Arabo, dove il film è stato documentato per conto del Consiglio europeo.

           A seguire è stato prima un benvenuto da parte della Signora Miriam Zuklin, responsabile delle pubbliche relazioni della Chiesa di Scientology di Bruxelles, poi una serie di interventi di illustrissimi un gruppo e un’élite di figure della società civile consapevole a livello internazionale, organizzazioni internazionali e media globali e un gruppo di competenze scientifiche a livello globale. Gli interventi dei membri del gruppo Interazione hanno prima sottolineato quanto in Sardegna si lavori sul soggetto della cooperazione. Il primo ad intervenire è stato Nicola Oi che ha sottolineato quanto, tramite l’applicazione dei precetti de La Via della Felicità, codice morale non religioso scritto da L. Ron Hubbard, così come con la diffusione e applicazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il gruppo Interazione si adoperi affinché  rispetto, fratellanza e pace possano essere coltivati. Il Dott. Mohamad Doredi, che è anche uno dei membri fondatoriha approfondito sulla necessità di creare percorsi di mediazione culturale tramite il racconto delle attività che svolge con l’Università di Cagliari creando collegamenti con Università europee e di diversi paesi del Mediterraneo. Il Dott. Doreid ha fatto meglio comprendere la necessità di mediazione tramite il raffronto con codici delle Leggi dai tempi dei Governatori e Legislatori che hanno modificato il percorso della storia antica e attuale.

          Sono stati notevoli i discorsi del Dott. Maroun Karam, rappresentante del Consiglio Centrale Maronita in Europa e della Dott.ssa Eya Essic, membro del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite, sempre a supporto della necessità di creare canali di pace e cooperazione nella multiculturalità.

          Il forum si è concluso con attestati di ringraziamento per la partecipazione ad ogni relatore e membro del Consiglio Arabo-Europeo per la multiculturalità con la consapevolezza che ogni partecipante avrà cura di farsi da portavoce di quanto si è detto, con nuove relazioni che sono nate e tramite le quali il messaggio sarà più ridondante, con la voglia di ogni partecipante, di essere sorgente di messaggi di pace, cooperazione e volontà di unire le persone a prescindere dal paese di provenienza, estrazione culturale o religione.

Riflessioni… Ama i tuoi Nemici

Ciò di cui abbiamo bisogno in questi giorni e in queste circostanze internazionali, regionali e locali di seguire la parola di Gesù Cristo: “Ama i tuoi nemici”. È chiaro che è un appello ad affrontare contraddizioni, disaccordi e odi con amore, non con violenza. Tuttavia, è un peccato che la violenza sia il primo metodo utilizzato dagli oppositori per risolvere i propri problemi. Violenza psicologica, verbale e fisica. È anche un peccato che le persone non abbiano imparato dalle loro esperienze passate a cosa porta la violenza. Quale guerra ha vinto senza perdere? Quali parole rozze non hanno danneggiato il suo proprietario con il danno che ha inflitto all’altro? Troviamo questa situazione diffusa in tutta la terra, in tutte le società, in tutti i paesi e tra tutte le religioni… È strano che nessuno dei contendenti abbia pensato che la ripetizione della stessa azione avrebbe portato allo stesso risultato. Quello che è successo oggi in Ucraina, nel corso di un mese, ha bisogno di decine di anni per rimediare ai suoi danni. Quello che sta succedendo in Medio Oriente ha bisogno dello stesso periodo. La causa palestinese non è diversa da questo caso. E la situazione libanese non si discosta da questa regola: qualche disaccordo tra noi che non si è protratto negli anni per uscire da queste complicazioni? In questa stagione elettorale abbandoniamo la violenza verbale, i discorsi offensivi, il ridicolo, il ridicolo dell’altra opinione e gli insulti personali, ma quel che è peggio è che questa situazione si sta diffondendo tra gli intellettuali come tra il grande pubblico. Sì, come trattiamo questa condizione? Ci sono vari metodi: tra cui il metodo di risoluzione delle controversie, che è un’abilità del ventunesimo secolo. Nessuno è d’accordo sul fatto che c’è una forza nell’amore che nessun’altra virtù possiede. L’amore ci rende pazienti, sopportando le difficoltà e inesorabilmente al di sopra della responsabilità per gli errori, quindi affrontiamo le questioni con calma, dolcezza e gentilezza. L’amore non perdona gli errori, né chiude un occhio. Piuttosto, lo tratta con clemenza, nobiltà, comprensione, imparzialità e ricerca dell’interesse pubblico… Rispondere a un insulto con un insulto equipara il calunniatore al calunniato e degrada entrambi. Affrontare le rivalità con amore significa rinunciare all’orgoglio personale, non alla dignità. Questo Significa apertura all’altro e ricerca delle ragioni che lo hanno portato alle sue posizioni. Significa anche capire le sue paure, i suoi obiettivi, i suoi punti di partenza… e rassicurarlo e aiutarlo sinceramente ad uscirne. Questo richiede la ricerca di punti di convergenza su cui basarsi nell’affrontare i punti di differenza. Adottare la “capacità di risoluzione dei conflitti” richiede definire accuratamente il problema, ricercarne le cause, studiarne i risultati, quindi presentare possibili soluzioni, classificare le soluzioni in base all’efficacia di ciascuna di esse, e sperimentarle.. fino a quando si raggiunge il risultato desiderato. Nell’applicare questi due metodi all’attuale situazione libanese, dobbiamo abbandonare alcuni dei meccanismi che abbiamo provato in precedenza e non hanno dato il risultato che cercavamo. Discorsi duri, insulti e tradimenti… non ci hanno fatto bene. Perché tenerle strette? Tutti coloro che si occupano di affari pubblici in Libano dichiarano che combatteranno la corruzione (e questo è un esempio che vale per tutti i nostri problemi). Questa è una dichiarazione di intenti. Praticamente nessuno ha offerto una soluzione a questo problema. Piuttosto, tutti si sono rivolti al dire che la causa dei conflitti e le corruzioni sono colpa  di un altro e con questa accusa di corruzione  si sono giustificati da essa. Questo metodo ci porta a due cose: o sono tutti corrotti, o sono tutti onesti. Se fossero tutti onesti, non soffriremmo il problema della corruzione. La soluzione: studiare e identificare le manifestazioni della corruzione, le sue sedi, i suoi partecipanti e le sue cause, e fornire soluzioni realistiche ad essa, con la distribuzione dei ruoli tra le istituzioni giudiziarie e amministrative dello Stato. A meno che un partito non ci presenti un tale studio (dai partiti lealisti, dall’opposizione e dalle forze del cambiamento), non siamo sicuri delle loro capacità di risolvere, o della loro capacità di farlo, o del loro sincero desiderio di trattare questo flagello. Signori, invece di accusarci, insultarci, o al massimo biasimarci per le parole oggettive con cui  rispondiamo, impegnatevi a cambiare il vostro modo di lavorare per cambiare le situazioni di cui ci lamentiamo.

Infine il mio consiglio è di Restate UMANI e pensate al prossimo e al futuro dei nostri familiari e figli.

S.v. Doreid Mohamad

SRI GAURA PURNIMA, LA DIVINA APPARIZIONE DI SRI CAITANYA MAHAPRABHU, DIO LA PERSONA SUPREMA

Il 18 marzo 2022, i devoti Hare Krishna celebrano una ricorrenza molto importante chiamata Sri Gaura Purnima, la divina apparizione di Sri Caitanya Mahaprabhu, il Signore Supremo.

INTRODUZIONE – CHE COS’È GAURA PURNIMA?

Gaura Purnima è la ricorrenza dell’apparizione di Sriman Mahaprabhu, la Suprema Personalità di Dio. Purnima indica il giorno di luna piena, mentre Gaura è uno dei nomi di Mahaprabhu, che significa “Chiaro”, perché la carnagione di quest’incarnazione del Signore Supremo era di un colorito dorato, chiaro.

Il Signore Supremo vive eternamente nella dimora spirituale, la parte della creazione eterna in cui compie illimitati passatempi con i Suoi associati e le Sue infinite manifestazioni. Alcune anime sono però venute nel mondo materiale, rimanendo intrappolate in un ciclo infinito di nascite e morti ripetute. Per liberare le anime da questa sofferenza, il Signore discende di era in era personalmente, come affermato da Lui stesso nella Srimad Bhagavad-Gita (4.8):

paritrāṇāya sadhunaṁ

vināśāya ca duṣkṛtām

dharma-saṁsthāpanārthāya

sambhavami yuge yuge

[“Per liberare i devoti e annientare i miscredenti, nonché per ristabilire i principi della religione, Io stesso appaio, era dopo era.”]

Ogni volta che il Signore discende, i Suoi devoti celebrano la Sua apparizione e le Sue gesta, questo perché il ricordo del Signore conferisce ogni buon auspicio e aiuta le anime condizionate nel cammino verso il ritorno nella loro dimora eterna, la loro vera casa, il mondo spirituale.

Il Signore possiede illimitate manifestazioni, di cui l’origine di tutte è Svayam Bhagavan (Il Signore Supremo originale) Vrajendra-nandana Sri Krsna, come confermato nella scrittura Srimad-Bhagavatam (1.3.28) kṛṣṇas tu bhagavān svayam, “Krsna è la Suprema Personalità di Dio originale.”

Sebbene il Signore sia sempre lo stesso e non ci sia differenza tra Lui e le Sue altre manifestazioni, ognuna di esse possiede una Sua specialità e compie dei passatempi unici.

Tra le tante manifestazioni del Signore, tre sono prominenti: Sri Ramacandra, Sri Krsna e Sri Caitanya Mahaprabhu.

L’apparizione di Sri Ramacandra è celebrata come Rama-navami, mentre quella di Sri Krsna è chiamata Jamnastami.

Sri Caitanya Mahaprabhu è considerato la manifestazione di Krsna più misericordiosa, perché è disceso nell’era attuale, l’era di Kali, solamente per conferire l’amore per Dio a tutte le anime, senza distinzione di razza, credo o casta, siano essi animali, piante o esseri umani. Perciò, nel giorno più propizio di Gaura-purnima, i devoti da tutto il mondo celebrano la ricorrenza della divina apparizione di Sriman Caitanya Mahaprabhu con canti, danze, ascolto dei passatempi e degli insegnamenti del Signore e offrendo del delizioso cibo vegetariano a tutti coloro che partecipano, chiamato prasadam.

CHI È SRI CAITANYA-DEVA? DI SRI SRIMAD BHAKTISIDDHANTA SARASVATI THAKURA PRABHUPADA

Sri Caitanya-deva non è una personalità vecchia di duemila o diecimila anni, è eterno. È la Suprema Personalità di Dio. Non ha inizio, è l’origine di tutto e la causa di tutte le cause. Non è nato sotto l’influenza del tempo. Piuttosto, passato, presente e futuro hanno origine da Lui. È eterno e onnipotente. Non è un corpo fisico di ossa e sangue, ma il Signore primordiale. È il supremo goditore e il proprietario di tutto. È l’Anima Suprema situata nel cuore di tutte le entità viventi. È il Brahman supremo e il Signore Supremo. È Krishna Stesso ed è la sorgente di tutte le incarnazioni. È pieno di opulenza ed è la suprema Verità Assoluta.

Sri Caitanya-deva è un oceano di misericordia. Nessun altro può concedere così tanta misericordia come fa Lui. Nessun’altra incarnazione del Signore ha mai distribuito così tanta misericordia senza causa. La Sua misericordia viene distribuita alle persone indegne per renderle qualificate. La Sua misericordia è eterna. È così misericordioso da darSi ai devoti. Non si è mai vista una tale compassione prima d’ora.

I materialisti, i ricercatori della Verità Assoluta attraverso la speculazione mentale e coloro che sono dediti all’acquisizione di capacità mistiche, sono incapaci di vedere la bellezza della Sua distribuzione dell’amore per Dio, ma ogni anima fortunata può ottenerlo. Perciò dico, abbandonate tutte le vostre considerazioni e passate il tempo ascoltando di Śrī Caitanya-deva. Se ascoltassimo di una tale personalità, che è di gran lunga superiore agli esseri umani ordinari, potremmo trovare la qualifica necessaria per impegnarci nel Krishna-bhajana, la via dell’adorazione di Dio, la vera via della pace. Allora svilupperemo la propensità ad amare il Signore come nostro figlio. Se potessimo rimpiazzare la concezione che la percezione della vita umana, o la pace, viene ottenuta da un matrimonio tra un uomo e una donna terreni, allora una madre non considererebbe più un figlio come suo. Il nostro successo arriva quando ristabiliamo la nostra relazione con il Signore Supremo. I cinque tipi di relazione, ovvero la relazione neutrale-contemplativa, la relazione di servizio, la relazione di amicizia, la relazione di affetto dei genitori e la relazione di amore tra amati, sono presenti pienamente nel Signore Supremo. Poiché abbiamo stabilito la nostra relazione con gli oggetti temporanei invece che con Lui, non siamo capaci di comprendere queste cose.

La Verità Assoluta è piena di conoscenza e beatitudine. Corriamo di qua e di là cercando di conoscerLo, ma il Signore del mondo spirituale è apparso in una forma umana tra di noi come Sri Caitanya-deva per istruirci. Se non seguiamo le Sue istruzioni, come otterremo del beneficio?

Jay! Gloria a Sri Gaura Purnima, divina apparizione di Sri Caitanya-deva!!

8 Marzo 2022 – La Figura della Donna a garanzia di Sicurezza e Libertà

In questa conferenza avrete modo di apprezzare il valore della Donna in molti ruoli nella nostra società. Le relazioni delle ospiti vi porteranno attraverso una riflessione in merito alla necessità di essere fonte di una cultura basata sul rispetto, che abbandoni vecchi paradigmi comportamentali per mettere in primo piano il rispetto reciproco. Sia esso tra uomo e donna, sia nei confronti del prossimo più in generale.

A voi le relazioni di:

Dott.ssa Donatella Olla – Commissaria per le pari opportunità del comune di Quartu S.Elena.

Avvocato Cinzia Curreli – Foro di Nuoro.

Dott.ssa Simonetta Lai – Assessora alle Politiche Sociali del comune di Olbia.

Articolo pubblicato in occasione della conferenza che si è tenuta per la Festa della Donna dal titolo “La figura della donna a garanzia di sicurezza e libertà”

https://www.gazzettasarda.com/contenuto/0/11/192339/interazione-webinar-per-celebrare-la-donna

ISPIRAZIONI DALLA BELLEZZA

La conferenza ISPIRAZIONI DALLA BELLEZZA si è tenuta lunedì 22 novembre. Oltre ai saluti dei fondatori del Gruppo INTERAZIONE, potrete sentire gli ospiti:

Prof. Danilo Littarru, docente di religione, giornalista e psicologo il quale esporrà gli aspetti effimeri della bellezza che possono trarre in inganno e possono condurre a un tentativo di identificarsi in qualcosa o qualcuno che non si è;

Maestro Christian Anzinger, docente di violino del conservatorio “G. Verdi” di Milano, membro di giurie musicali per concorsi internazionali e attivo partecipe di numerosi progetti culturali, si farà portavoce di quanto la necessità di una ricerca interiore, alla base di qualsiasi ambito della vita ma ancor più nell’arte, sia lo slancio necessario perché talento e capacità tecniche sfocino in ciò che è la vera bellezza;

Dott.ssa Virginia Saba, giornalista e scrittrice, renderà il pubblico partecipe delle ricerche filosofiche che, attraverso la musica e altre forme d’arte, l’hanno condotta ad una profonda riflessione sulla bellezza e i suoi canoni.

Droga e Società, Verità e Prevenzione


Il *Gruppo “Interazione”* ti invita a partecipare all’evento *”Droga e società. Verità e prevenzione”*

➖ In questo incontro parleremo delle *problematiche sociali legate al consumo di droga e alcol, della dipendenza causata dal loro uso e abuso e dei modi in cui può essere fatta una efficace prevenzione.*

➖ Parleremo inoltre di interazione, del recupero di valori importanti come l’essere una comunità, il rispetto e l’amore verso il prossimo.

Data e ora : *lunedì 18 ottobre 2021, ore 20:00*

Link di accesso :

https://us02web.zoom.us/j/3762422649?pwd=L2hWUGlMWHJjcTVWTEQ3bGs2TTRuUT09

ID riunione: 376 242 2649 Passcode: 19082021